Category:Zaino Archives - Pagina 2 di 2 - Zombie Day
Questo giorno potrebbe non arrivare mai… Ma se arrivasse vorresti davvero farti trovare impreparato?
feed
by AlterEgodicembre 22, 2011 2:50 pm

L’elemento fondamentale e per questo irrinunciabile di ogni equipaggiamento che si rispetti è senza dubbio lo zaino.

 


Al suo interno deve trovare spazio tutto il materiale che abbiamo intenzione di portarci appresso e deve avanzare posto per poter inserire ciò che eventualmente potremmo  trovare lungo il nostro cammino; per questo motivo è necessario che abbia una buona capienza.

Anche in questo caso quindi le dimensioni fanno la differenza, ma fate attenzione a non esagerare!

Uno zaino con portata utile di 45 litri è più che sufficiente per trasportare tutto l’occorrente di cui ha bisogno un sopravvissuto.

Zaini capaci di trasportare volumi maggiori sono a nostro parere inutili.

Considerate che già con 20 kg in più sulla schiena, la vostra capacità di scattare o di saltare viene dimezzata!

Lo zaino deve essere la vostra ancora di salvezza, ma non deve portarvi a fondo!

Le altre caratteristiche che deve possedere lo zaino ideale sono:

  • robustezza;
  • modulabilità (ampliabile a fisarmonica tramite cerniere)
  • comodità;

 

In commercio si trovano una quantità infinita di zaini, di ogni dimensione, prezzo e colore.

Noi ci sentiamo di consigliarvi quelli tattici, creati appositamente per l’esercito e quindi costruiti rispettando elevati standard qualitativi che solo i militari richiedono.

Questi zaini sono solitamente fatti in corduratessuto dalle eccezionali caratteristiche di resistenza all’abrasione, durata nel tempo e leggerezza, formato da fili di nylon in poliammide al 100% e prodotto rifilando e tessendo fibre poliammidiche tagliate.

 


I prezzi per questo genere di zaini vanno da un minimo di 20-30 euro ad un massimo di 90-100 euro per zaini al top; davvero poco se pensate che i classici zaini da scuola (tipo “seven”) vengono venduti tranquillamente a 70-80 euro!

Unico difetto di questo materiale è il fatto di non essere impermeabile. Difetto a cui però si può porre facilmente rimedio.

Un semplice sacchetto di plastica (non biodegradabile) sarà sufficiente a proteggere il nostro zaino dagli agenti atmosferici.

Per chi invece proprio non volesse rinunciare all’impermeabilità del tessuto, esistono dei modelli fatti in gore-tex.

In quest’ultimo caso però i prezzi sono decisamente maggiori (a parità di capienza dello zaino) e comunque la resistenza non è neanche lontanamente paragonabile a quella offerta dalla cordura.

Per il massimo della funzionalità, pretendete che il vostro zaino sia dotato del sistema modulare M.O.L.L.E. (acronimo di MOdular Lightweight Load-carrying Equipment). Si tratta di un sistema che serve ad aggiungere (o a togliere a seconda delle esigenze) parti di equipaggiamento in modo semplice e rapido. Un tocca sana per i disordinati cronici!

Non fate l’errore di trascurare l’importanza dello schienale; solo una spessa imbottitura è in grado di fornire il confort necessario.

Non devono poi mancare (per una perfetta distribuzione del peso e dello sforzo) la cinghia pettorale di fissaggio e la cinghia avvolgente sulla vita entrambe regolabili.

L’ultimo importantissimo aspetto che rimane da analizzare e che troppo di frequente viene sottovalutato è quello relativo all’intralcio.

Come qualsiasi altra cosa voi indossiate, anche lo zaino deve rimanere il più possibile aderente al vostro corpo in modo da diminuire le possibilità che lo stesso possa impigliarsi (e magari strapparsi) arrestando la vostra avanzata.

Immaginate se vi accadesse una cosa simile proprio mentre state fuggendo…

 

Fate tesoro dei nostri consigli e condivideteli con le persone a voi care.

AlterEgo

Pagine

Category

Archivi

Iscriviti alla nostra Newsletter !
(Non ti riempiamo di spam !)

VOTACI come "miglior sito Zombie" !

Top List Ranking






© Zombie Day 2017.