Palazzi
Questo giorno potrebbe non arrivare mai… Ma se arrivasse vorresti davvero farti trovare impreparato?
feed
by AlterEgo December 21, 2011 4:46 pm


Molti di noi trascorrono, per motivi di lavoro, gran parte della propria giornata in ufficio.

Ebbene, questo genere di edifici possono rivelarsi ottimi rifugi, a patto che si rispettino 3 semplici regole:

  • mai fermarsi al pianterreno;
  • bloccare le scale;
  • spegnere gli ascensori (se presenti);

Lo sbarramento delle scale generalmente non rappresenta un problema, poiché  al giorno d’oggi quasi tutti gli edifici sono provvisti, per motivi di sicurezza, di porte taglia fuoco ad ogni piano. Sono porte particolarmente solide caratterizzate dal fatto di aprirsi solo verso l’esterno.


Ciò significa che, una volta bloccata dall’interno la leva del meccanismo anti-panico, chi si troverà al di fuori (cioè sulle scale) difficilmente riuscirà a crearsi un varco.
Fatto questo, dovreste essere al sicuro.

Il condizionale è d’obbligo perché la presenza o meno di alcuni elementi architettonici può aumentare o diminuire in modo considerevole il grado di sicurezza.

Infatti, nei palazzi adibiti ad ufficio, sono ormai immancabili le ampie superfici vetrate, (anche ai piani inferiori) con funzione unicamente estetica.

Inutile dire che proprio le vetrate rappresentano il punto debole di queste strutture anche nel caso in cui fossero del tipo anti-sfondamento perché non sono state certo progettate per resistere ad eventi di questa portata.

Centinaia (se non addirittura migliaia di persone!) sono in grado di generare un’energia spaventosa, che solo pareti molto resistenti sono in grado di contenere.

Discorso simile va fatto per i palazzi ad uso abitativo (condomini), nonostante siano molte le differenze.

Le 3 regole sopra citate rimangono valide ma devono essere contestualizzate ad un ambiente che ha ben poco in comune con gli ampi spazi aperti degli uffici.

Prima di tutto, la mancanza di ampie vetrate elimina da subito un importante fattore di rischio.

Gli ingressi (principali e secondari) di accesso alla struttura sono il più delle volte costituiti da portoni o cancellate molto resistenti.

 

Inoltre è sempre più frequente, soprattutto per gli edifici di recente costruzione, l’utilizzo negli appartamenti di porte e serramenti realizzati con materiali capaci di garantire da soli elevati standard di sicurezza e resistere ad ogni tentativo di effrazione.

In questi casi, non sarà quindi necessario predisporre alcun tipo di rinforzo ma sarà sufficiente dare qualche giro di chiave; tanto semplice quanto efficace!

Parliamo ora degli aspetti negativi. Ebbene si, non ci sono solo pro.

Sia nel caso dei “palazzi di uffici” sia nel caso dei condomini, il pericolo maggiore è rappresentato dall’impossibilità fisica di controllare e gestire grandi metrature suddivise su più livelli (anche se faceste parte di un folto gruppo di sopravvissuti il discorso non cambierebbe).

Il mancato controllo potrebbe portare a situazioni a dir poco spiacevoli come il diffondersi improvviso e inarrestabile di un incendio che vi costringerebbe a evacuare in tutta fretta il vostro rifugio e magari ad abbandonare scorte e attrezzature che con tanta fatica avevate accumulato.

 

Fate tesoro dei nostri consigli e condivideteli con le persone a voi care.

 

AlterEgo

Trackback URL

Be the first to respond!

Leave a Reply

*


Pages

Category

Archives

Iscriviti alla nostra Newsletter !
(Non ti riempiamo di spam !)

VOTACI come "miglior sito Zombie" !

Top List Ranking






© Zombie Day 2017.